Cerca English (United States)  Italiano (Italia)
mercoledì 20 marzo 2019 ..:: AZIONE 2 ::.. Registrazione  Login
 MENU Riduci

 Stampa   
 Media Riduci

 Stampa   
 CSV Salento Riduci

Progetto Realizzato
con fondi Protocollo di Intesa
Fondazioni Bancarie e
Volontariato -
BANDO Perequazione 2008
CSV Salento


 Stampa   
 SICUREZZA E TUTELA AREE PARCO Riduci

Questa attività sarà svolta soprattutto dalle Protezioni Civili (supportate anche dalle Pro-Loco) ed ha lo scopo di:

  • Individuare e mappare i siti pericolosi del Parco (vore, pozzi, grotte, ecc.);
  • Individuare aree e modalità di accesso da utilizzare per una fruizione del Parco da tutte le persone affette da limitazioni, permanenti o temporanee, anche con “soluzioni alternative” o servizi integrativi di ausilio;
  • Avviare e facilitare il soccorso dalla scogliera (con l’utilizzo di attrezzature, tecniche e protocolli di soccorso avanzati); questa attività sarà svolta soprattutto durante il periodo ottobre – aprile di ogni anno, in modo da garantire durante il periodo primavera-estate  i turisti e gli utenti che frequentano le zone più pericolose del Parco.

 


LISTA DEI SITI PERICOLOSI ALL’INTERNO DELL’AREA PARCO “COSTA OTRANTO S.M. DI LEUCA E BOSCO DI TRICASE” PER GARANTIRE MESSA IN SICUREZZA E AZIONI DI TUTELA/CURA DI ALCUNE AREE DEL PARCO.

I documenti approfondiscono segnalazione e posizionamento reale di camini geologici, pozzi, voragini e grotte che non sono prettamente sicuri per la fruizione del Parco.
Gli elaborati presentano tutti i siti “non sicuri” confrontati poi i dati con foto - interpretazione utilizzando Ortofoto sovrapposte ai dati forniti dal WEB GIS della Regione. Inoltre avendo acquisito le coordinate precise dei siti “non sicuri”, utilizzando il GPS si sono effettuati dei veri e propri sopralluoghi per la realizzazione di foto e per verificare lo stato effettivo dei siti come confutazione dell’attività di prima ricognizione. I siti verificati e controllati sono stati poi inseriti in ambiente Gis e rielaborati in modo da poter creare una mappatura tematica del Parco.

Tale mappatura consiste in 7 carte PDF (in Scala 1:10000 e formato A/3):
1. Tavola Otranto;
2. Tavola Santa Cesarea;
3. Tavola Castro Diso;
4. Tavola Diso Andrano;
5. Tavola Tricase;
6. Tavola Gagliano;
7. Tavola Castrignano del Capo.

 
 
nr.

COMUNE

LOCALITA’

DESCRIZIONE

1

Otranto

Torre del Serpe

Lucernaio Lu Fau GrottadelSerpe

2

Otranto

Punta Faci

Lucernaio Lu Lampiune

3

Otranto

Torre del Serpe

Frana crollo massi1 TorredelSerpe

4

Otranto

Torre del Serpe

Frana crollo massi2 TorredelSerpe

5

Otranto

Masseria Ode

Sistema difensivo Bunker1 Masseria Orte

6

Otranto

Masseria Orte

Sistema difensivo Bunker2 Masseria Orte

7

Otranto

Orte

Ex Cava dismessa

8

S. Cesarea T.

Terme

Grotta LaMestefina Complesso Termale

9

S. Cesarea T.

Terme

Grotta Fetida Complesso Termale

10

S. Cesarea T.

Terme

Grotta Sulfurea Complesso Termale

11

S. Cesarea T.

Terme

Grotta Gattulla Complesso Termale

13

S. Cesarea T.

Fontanelle

Franacrollo massi e depositi di Spiaggia Relitta ViaFontanelle

14

S. Cesarea T.

Fontanelle

Franacrollo massi depositi di Spiaggia relitta Stabilimento Archi

15

S. Cesarea T.

Porto Miggiano

Frana crollo massi ExCava Porto Miggiano

16

S. Cesarea T.

Porto Miggiano

Frana crollo massi Depostiti di Spiaggia relitta Porto Miggiano

17

Castro

Pizzo Mucurune

Frana crollo massi Depositi di Spiaggia relitta Pizzo Mucurune

19

Diso

Insenatura Acquaviva

Lucernaio Grotta Acquaviva

20

Diso

Arenosa

Camini Geologici Loc.Arenosa

21

Diso

Chianca Liscia

Camini Geologici Crolli sotto laPasserella Legno Loc.ChiancaLiscia

22

Diso

Chianca Liscia

Scale in Cemento Instabili Località ChiancaLiscia

23

Andrano

Feronzo

PericoloCrolloPortodiAndrano

24

Andrano

Feronzo

Camini Geologici Porto di Andrano

25

Andrano

Botte

Lucernario1 zona Botte

26

Andrano

Botte

Lucernario2 zona Botte

27

Andrano

Grotta Verde

Camini Geologici GrottaVerde

23

Tricase

Marina Serra

Ingresso a Terra1 Grotta Matrona

29

Tricase

Marina Serra

Lucernario Pozzo Grotta Matrona

30

Tricase

Marina Serra

Ingresso con Scale2 GrottaMatrona

31

Gagliano del Capo

Cipolliane

Grotta Riparo SentieroCipolliane

32

Gagliano del Capo

Galattegghiu

Lucernario Grotta del Pozzo

33

Castrignano del Capo

S. Maria di Leuca

Canale delle Menghe

34

Castrignano del Capo

Punta Ristola

Ingresso Grotta del Diavolo

35

Castrignano del Capo

Punta Ristola

Pericolo di Crollo Falesia

36

Castrignano del Capo

Punta Ristola

Grata Punta Ristola

 -->>SCARICA LE COORDINATE GPS DELLA MAPPATURA DEI SITI RITENUTI "NON SICURI"<<--

 

.::. ABILI IN MARE  .::.
Otranto – 31 luglio 2011

Domenica 31 Luglio si è tenuta ad Otranto l’iniziativa “Abili in Mare”, svoltasi grazie alla collaborazione tra il Gruppo di Protezione Civile Misericordia di Otranto e la sezione locale della Lega Navale Italiana. I volontari della Protezione Civile, nell’ambito del Progetto “SICURAMENTE ECO-PARCO”, hanno curato in particolare la messa in sicurezza dell’evento,

>> CONTINUA <<

 

.::. Terzo Minicampus per i Gruppi di Protezione Civile  .::.
Corsano, Porto Badisco - 21-22 Maggio 2011

 

Si è svolto nei giorni 21 e 22 maggio scorsi, presso il Boschetto della Baronessa (Corsano) e presso la spiaggetta di Porto Badisco (Otranto), il terzo minicampus formativo-dimostrativo per i Gruppi di Protezione Civile impegnati nel Progetto “SICURAMENTE ECO-PARCO”. Ultimo appuntamento di un percorso promosso nell’ambito della suddetta iniziativa progettuale e iniziato nello scorso febbraio, il minicampus ha visto la partecipazione di 17 volontari appartenenti alle Associazioni di Protezione Civile di Corsano e di Tricase,

 che, sotto la guida esperta dell’istruttore sportivo Armando Nuzzone, si sono cimentati in attività finalizzate alla realizzazione e all’utilizzo di teleferiche e tirolesi in ambiente urbano e naturale. Si tratta, nello specifico, di impianti a fune, solitamente utilizzati per il trasporto di merci, ma sfruttabili anche in contesti di emergenza, per effettuare operazioni di evacuazione e trasferimento di feriti o operatori in difficoltà. La due-giorni ha avuto come primo scenario il territorio comunale di Corsano,

e più precisamente il Boschetto della Baronessa, dove si è svolta una prima fase di addestramento teorico-pratico, facilitata dalla presenza degli alberi, che consentivano l’esercitazione a pochi metri da terra e in assoluta sicurezza. Il giorno successivo si sono svolte le esercitazioni pratiche vere e proprie, lungo la parete rocciosa che circonda l’insenatura di Porto Badisco: i volontari hanno provveduto al montaggio di una teleferica di circa 60 mt., con un dislivello di 25 mt., dotata di due funi di sicurezza e due funi di accompagnamento.

 Tutti i volontari si sono alternati nelle diverse fasi dell’esercitazione: dal montaggio, alla manovra, all’utilizzo stesso della teleferica. In particolare, l’attività ha comportato la realizzazione di diversi tipi di ancoraggio, “materia” già oggetto del precedente minicampus (12-13 Marzo 2011). Conclusi gli appuntamenti con la formazione, non si può che fare un plauso al senso di responsabilità dei volontari, che non solo garantiscono una presenza e un impegno costanti, ma che si applicano con passione nel continuo miglioramento delle proprie competenze e capacità, per un territorio da vivere sempre, da vivere tutto, da vivere “in sicurezza”.

VISUALIZZA LA PHOTOGALLERY DELL'EVENTO

1° PARTE 2° PARTE 3° PARTE

 

.::. PROGRAMMA ESCURSIONI – MAGGIO 2011 .::.

Con l’avvento della bella stagione il Parco “Otranto – Leuca” si popola di nuovi suoni, colori e…appuntamenti! Per accogliere al meglio i turisti che iniziano a giungere sulle coste salentine e per permettere a tutti - bambini, ragazzi, anziani e famiglie - di scoprire le meraviglie del territorio, è stato programmato un interessante calendario di escursioni per il mese di Maggio.
Gli appuntamenti sono:
- Venerdì 6 maggio 2011, dalle ore 8,30 – Escursione nel territorio del Parco (S. M. di Leuca Ponte del Ciolo, Maria di Acquaviva, Torre del Mito, Porto badisco, Cava Bauxite, Otranto -con attività di orienteering nel centro storico) per 40 ragazzi dell’Istituto Deledda di Lecce;
- Sabato 7 maggio 2011, dalle ore 9,30 alle ora 16,30 – Escursione da Porto Badisco a Torre S. Emiliano per 25 persone: famiglie e turisti tedeschi;
- Giovedì 12 maggio 2011, dalle ore 14,00 alle ore 19,00 – Escursione sul territorio del Parco (Orte -Palacia, Torre S. Emiliano) per 60 ragazzi e 10 accompagnatori dell’Istituto Comprensivo di Zollino-Sternatia e Taurisano;
- Domenica 15 maggio 2011, dalle ore 8,30 alle ore 13,30 – Escursione sul territorio del Parco (Gagliano del Capo - Ciolo-Cipollinae) per 25 persone: famiglie e anziani;
- Lunedì 23 maggio 2011, dalle ore 8,30 alle ore 13,30 - Escursione in zona Porto Badisco per 40 ragazzi dell’Istituto Tecnico Mattei di Maglie;
- Domenica 29 maggio 2011, dalle ore 8,30 alle ore 18,30 – Escursione lungo la rete sentieristica del Parco per 25 persone: famiglie e anziani.

 

.::. MINI-CAMPUS PROTEZIONE CIVILE MARITTIMA, 12-13 MARZO 2011 .::.

Sabato 12 e Domenica 13 marzo, nell’ambito del Progetto SICURAMENTE ECO-PARCO, la cittadina di Marittima è stata protagonista di alcune iniziative tese ad aumentare la sicurezza e la fruibilità degli eventi e del territorio del Parco “Costa Otranto - S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase”. A Marittima, nel pomeriggio di sabato e nell’intera giornata di domenica, si è tenuto un mini-campus delle Protezioni Civili, che si è svolto dapprima



sottoforma di corso teorico-pratico e che è culminato poi in due momenti di suggestiva esibizione dimostrativa: il primo nella Piazza di Marittima, il secondo nel Canalone in località Acquaviva. Il mini-campus, finalizzato all’acquisizione, da parte dei Volontari, di nuove competenze in materia di soccorso e intervento in situazioni di emergenza, è stato il secondo di tre incontri, programmati secondo livelli di difficoltà/competenze tecniche via via crescenti.

Il primo minicampus, di livello base, si è tenuto a Otranto nel mese di febbraio e ha riguardato, genericamente, le tecniche di arrampicata verticale. L’appuntamento di Marittima si è focalizzato invece, principalmente, sui diversi tipi di ancoraggio (detti armi) possibili, tanto in ambiente naturale quanto in ambiente urbano.  L’acquisizione di conoscenze tecniche relative alla realizzazione degli ancoraggi, "condicio sine qua non" per qualsiasi intervento di soccorso da pareti verticali,



presuppone anche un’adeguata formazione in materia di “posizionamento di chiodi”, utilizzo del “trapano a batteria”, realizzazione di “nodi” con specifiche caratteristiche. Tutte tematiche che l’istruttore sportivo Armando Nuzzone non ha mancato di illustrare ai Volontari, dapprima con l’aiuto di alcuni sussidi didattici, poi, nella seconda giornata, tramite dimostrazioni ed esercitazioni pratiche, che si sono svolte sia nel centro della seconda giornata, tramite dimostrazioni ed esercitazioni pratiche,  che si sono svolte sia nel

centro della cittadina salentina, che nei pressi della vicina località “Acquaviva”.  Nel corso del mini-campus si è parlato anche delle caratteristiche geologiche delle pareti rocciose presenti nel Parco e della loro compatibilità o meno con alcuni ancoranti utilizzati.
Nell’ambito dei tre appuntamenti formativi sopra citati, il “livello avanzato” era previsto per aprile. Si è ritenuto tuttavia opportuno rimandarlo al mese di maggio, scegliendo di lasciare ai volontari più tempo a disposizione per l’esercitazione personale, finalizzata all’acquisizione di una crescente dimestichezza con le nuove tecniche apprese nei primi due incontri.

.::. MINI-CAMPUS PROTEZIONE CIVILE OTRANTO, 26-27 FEBBRAIO 2011 .::.

Nell’ambito del progetto “SICURAMENTE ECO-PARCO” (Bando 2008 – Perequazione per la progettazione sociale Regione Puglia – CSV Salento), i giorni 26 e 27 febbraio 2011 si è tenuto a Otranto il primo minicampus formativo - dimostrativo per le Protezioni Civili. Inserito in un ciclo di tre appuntamenti, durante i quali i volontari si confronteranno con interventi tecnici di crescente difficoltà, il mini-campus si è rivelato evento di successo, sia per i gruppi di Protezione Civile direttamente interessati, sia per i cittadini e i turisti di passaggio, dimostratisi spettatori più che interessati.



Il pomeriggio del sabato, presso la sede della Misericordia di Otranto, si è svolta la parte teorica dell’appuntamento, curata dall’istruttore sportivo Armando Nuzzone. Incentrato sull’illustrazione di attrezzature e bagaglio tecnico, l’incontro si è tenuto alla presenza di numerosi volontari, cui sono stati dapprima presentati caratteristiche, modalità di utilizzo e accortezze per la manutenzione del suddetto equipaggiamento. Quindi, anche con l’ausilio di un videoproiettore e di altri sussidi didattici, si è proceduto ad una prima rappresentazione “visiva” relativa all’utilizzo della strumentazione.

Il secondo giorno è stato dedicato per intero all’acquisizione di competenze ed abilità “pratiche” da parte dei volontari, che, ancora una volta sotto la guida di Armando Nuzzone, si sono cimentati nell’addestramento vero e proprio. Utilizzando tutta l’attrezzatura del caso (imbracature, discensori, corde, moschettoni, bloccanti), i volontari hanno avuto modo di prendere dimestichezza con la stessa, fronteggiando la simulazione di svariate tipologie di intervento. Dalle ore 8,00 alle ore 13,00 e poi ancora dalle 15,00 alle 19,00, c’è stato modo di simulare interventi da ponti, pareti rocciose, cisterne e pozzi.



La fase di esercitazione si è svolta nel suggestivo scenario del centro storico di Otranto, approfittando di mura, bastioni e tutto ciò che risultasse utile in tal senso. Ciò ha dato modo di trasformare l’appuntamento in un’occasione di dialogo con i cittadini, spesso incuriositi dall’insolito spettacolo. Non solo, dunque, un’esercitazione tecnica finalizzata al migliore addestramento delle squadre di Protezione Civile, ma anche un momento di incontro tra queste e la popolazione, con l’obiettivo di accrescerne la fiducia e la consapevolezza circa il prezioso lavoro che i volontari svolgono per società.

 .::. MINI-CAMPUS DI ADDESTRAMENTO SULLE TECNICHE DI ARRAMPICATA PER SOCCORSO DALLA SCOGLIERA. .::.

Hanno preso il via i percorsi formativi sulle TECNICHE DI ARRAMPICATA PER SOCCORSO DALLA SCOGLIERA, rivolti ai volontari delle Protezione Civile operanti in area Parco Otranto-Leuca: “La Torre di Corsano, Prociv-Marittima, Misericordia di Otranto, Prociv-Tricase, e dell’Ass. Salento Soccorso.

In questa prima fase di progetto, sono previsti n. 3 appuntamenti formativi-dimostrativi che si svolgono nei fine settimana, dove il sabato avviene la formazione teorico-pratica e la domenica si svolge l’addestramento dimostrativo. L’esibizione della domenica rappresenta un evento volto a sensibilizzare la popolazione, ed in particolar modo i giovani stimolandoli a partecipare alle azioni di tutela dell’ambiente e di pronto soccorso.

PROGRAMMA MINICAMPUS

-  26 e 27 febbraio 2011 presso il Fossato del Castello di Otranto

-  12 e 13 marzo 2011 presso Piazza Principe Umberto a Marittima, zona Acquaviva e Torre Lupo a Marittima

 
 


 Stampa   
 COPOFILA Riduci

 Stampa   
 PARTNERS Riduci

 

 


 Stampa   
 COUNTER Riduci

 Stampa   
Copyright © 2010 Ass. volontariato ProCiv “LA TORRE” - Powered "GRUPPO PROJECT" projectpuglia.it   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation